ZonaFranca

Il desiderio di una realtà vivibile – Plastic Free

Autore:

Condividi

Rosangela Arcidiacono è una simpatica 42enne paternese residente ad Acireale. Laureata in Beni culturali e Scienze Biologiche, ha la passione per il volontariato e la bellezza: “Vorrei che la mia terra potesse essere una realtà vivibile e penso al futuro di chi la vivrà”. 
Ha vissuto molto all’estero e si ritrova inevitabilmente a fare confronti che ci vedono perdenti sul piano dell’educazione civica. Trova assurdo (e noi con lei) che non si riesca ad amare la propria terra che è casa. 
Le abbiamo chiesto di parlarci della Plastic Free Odv Onlus (lei è referente per il territorio di Catania). Si tratta di un’associazione di volontariato nata a luglio del 2019 con lo scopo di informare e sensibilizzare sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso: “che inquina e uccide”. Si sviluppa attraverso i social network e diventa una realtà sempre più grande ETI in tutta Italia. “L’associazione svolge anche un’azione fisica attraverso progetti di raccolta rifiuti che coinvolgono le scuole e i Comuni”. 
La nostra amica sottolinea, giustamente, che nella nostra Regione non mancano i problemi legati alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti: “ma è altrettanto vero che il comportamento dei cittadini è errato e complica la situazione”. Zona Franca più volte, con amarezza, ha evidenziato la mancanza di decoro e di senso civico dei cittadini. Non possiamo che essere d’accordo con l’analisi lucida di Rosangela: “non c’è più sordo di chi non vuole sentire”. È drammatico vedere discariche a cielo aperto ovunque. “Non si tratta solo di mancanza di decoro ma c’è di mezzo la nostra salute. Gli accumuli di rifiuti in discariche abusive sono i maggiori inquinanti delle acque superficiali e delle falde acquifere”. L’educazione ambientale è una questione di primaria importanza sociale e andrebbe introdotta nelle scuole, anzitutto. “Abbiamo pensato di chiedere aiuto ai cittadini paternesi sperando che sposino la nostra causa”. La causa della Plastic Free è la causa di tutti noi. Dovremmo ricordarlo e mettere in atto comportamenti che facciano bene a ognuno di noi.
Vi invitiamo a seguire la pagina Facebook del gruppo Plastic Free Sicilia. 
Rosangela non ha sogni nel cassetto perché: “Mi ritengo appagata ma mi fa male vivere una realtà in cui manca il rispetto e non si comprende il valore del bene comune”.  
Auguriamo a Rosangela di rimanere appagata (che è tantissimo) e di continuare nell’impegno per la tutela e la promozione della bellezza. Grazie da tutti noi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *