ZonaFranca

La ricercatrice paternese Anna Lucia Pellegrino si aggiudica il "Travel Grants for Early Career Researchers"

Anna Lucia Pellegrino, paternese classe ’89, è la  Ricercatrice del Dipartimento di Scienze Chimiche dell’Università di Catania che  si è aggiudicata il prestigioso premio “Travel Grants for Early Career Researchers”, per la sezione “Materials”. 
Il premio è stato promosso da “Springer Nature”, uno dei più illustri editori di volumi accademici e riviste scientifiche. Tra i ricercatori di tutto il mondo , ne sono stati selezionati 17,  e i loro nomi sono stati pubblicati dalla rivista “Nature”, tenuto conto della carriera e dei contributi in ambito scientifico. Ai 17 ricercatori sono state assegnate altrettante borse di formazione per sviluppare ulteriormente le loro competenze. Grazie alla borsa, la dott.ssa Anna Lucia Pellegrino- assegnista del gruppo di ricerca  coordinato dalla prof.ssa Graziella Malandrino nel campo dello sviluppo di materiali innovativi, ha partecipato al congresso “2020 Virtual MRS Fall Meeting” condividendo  gli ultimi risultati della sua ricerca sui materiali inorganici a base perovskite.
“Al congresso ho avuto l’opportunità di confrontarmi con altri ricercatori provenienti da tutto il mondo – ha spiegato la dott.ssa Pellegrino-  e di illustrare la mia ricerca che punta sulla sintesi di nuovi materiali e la loro caratterizzazione in termini di proprietà. Tali materiali- conclude-  trovano applicazione nel campo del fotovoltaico, della microelettronica e  della catalisi “. 
La giovane ricercatrice che ama viaggiare  coltiva la passione per la Chimica dalla sua adolescenza, quando frequentava la Scuola Media “Virgilio” : “Indubbiamente ci sono delle persone che hanno segnato il mio cammino- racconta-  come l’indimenticabile prof. Sanfilippo che mi ha trasmesso l’amore per la Biologia o la prof.ssa Giusy Caruso che al Liceo ha acceso in me il desiderio di continuare a studiare Chimica”. 
Un excursus impeccabile il suo : dopo la laurea triennale in Chimica Industriale e magistrale in Chimica dei Materiali all’Università di Catania (Dipartimento di Chimica), la dott.ssa Pellegrino ha conseguito il dottorato in Scienze dei Materiali e Nanotecnologie, sempre nell’ateneo catanese (Dipartimento di Fisica), con la supervisione della prof.ssa Graziella Malandrino, con una tesi dal titolo “Synthesis of hybrid metalorganic/inorganic systems and doped halide thin films for energy-conversion in photovoltaics”. Lo scorso anno ha proseguito il percorso di formazione come visiting scientist al Luxembourg Institute of Science and Technology. Oggi vive a Catania insieme al marito e 
per il futuro sogna di rimanere nell’ambito della ricerca, malgrado il percorso sia in salita, visti i fondi a disposizione, e la scarsa attenzione che da sempre le politiche nazionali riservano ai nostri giovani. “Chi pensa che occuparsi di ricerca sia come giocare al piccolo chimico commette un errore . E’ una professione che richiede impegno costante, enormi sacrifici e che solo raramente ti ripaga degli sforzi sostenuti”. 
Alla dott.ssa  Pellegrino Zona Franca augura di coronare i suoi sogni, rimanendo nella sua terra. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *