ZonaFranca

Un verso e un incipit: Paolo Lisi e Roman Gary

Unversounincipit

come una barca alla deriva…

o una stazione di passaggio.

Come un risveglio, uno qualunque

per gioco e per sempre

Paolo Lisi – Poesie

Nota

Paolo Lisi, siciliano, classe 66. Medico ospedaliero. Uomo di aspetto minuscolo e di anima oceanica. È uno che crede (come E.L.Masters) che un verso di verità e di bellezza possa tornare utile in questa vita in salita. Si muove in punta di piedi e sa che “siamo meno di niente e in quel niente ci misuriamo”.

Lo amavo profondamente e lo amavo per tutto ciò che in lui detestavo, per tutto ciò che per lui avevo perduto. È un curioso paradosso: amare un uomo per tutto ciò che di lui si vorrebbe cambiare. Aveva un’anima troppo fotogenica. 

Romain Gary – Les clowns lyriques

Nota:

 Roman Gary, ebreo-lituano naturalizzato francese. Noto ovunque ma poco in Italia. Sapeva che “non bisogna mai pretendere troppo dalla realtà”. Nato l’8 maggio 1914, suicida nel 1980. “Non voglio vivere più del necessario”. Diplomatico, romanziere, sceneggiatore. Un’esistenza caleidoscopica. “La vita non è una faccenda per tutti quanti”. In questa storia c’è feroce disincanto e passione: “Vorrei vivere senza fine allo zenit della tua voce”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *