ZonaFranca

Paternò: nonostante la pandemia l’associazione “Musica & Movimento” continua la sua mission di valorizzazione di giovani talenti

Autore:

Condividi

Nonostante questo periodo di pandemia abbia rallentato il mondo della produzione musicale, a Paternò l’associazione culturale “Musica & Movimento”, guidata dal suo presidente Gianluca Cozzetto, continua la sua missione di valorizzazione di giovani talenti. 
«L’associazione – afferma Gianluca Cozzetto – è nata 6 anni fa con lo scopo di aiutare i ragazzi ad emergere nel mondo della musica. In questi anni abbiamo partecipato a numerosi eventi, come la Festa della Musica, con la collaborazione del Comune di Paternò e della Pro Loco, l’ultima edizione di Rocca Normanna e la festa dell’aquilone. Come associazione diamo ai giovani artisti la possibilità di utilizzare le nostre attrezzature per potersi mettere alla prova e coltivare la loro passione musicale». 
L’associazione, tuttavia, non si limita solo a questo, si occupa infatti di studiare i generi musicali del passato legati al territorio paternese. «Paternò – continua Cozzetto – è sempre stata un vivaio di talentuosi artisti, musicisti e cantanti di tutti i generi. Ricordiamo un paternese illustre, Giulio Crimi, o la scuola dei cantastorie con Ciccio Busacca in primis. Cerchiamo dunque di non dimenticare la nostra ricca storia musicale». 
Questi mesi non sono certamente stati facili, infatti «la maggiore difficoltà – afferma Cozzetto – è stata il non poterci vedere. Ai nostri ragazzi diamo la possibilità di usufruire del nostro studio di registrazione e di utilizzare le nostre attrezzature professionali. Purtroppo questo periodo di emergenza sanitaria non ci ha permesso tutto ciò».
Si spera che tutto possa tornare quanto prima alla normalità, infatti «siamo già iscritti alla festa della musica del prossimo 21 giugno – continua Cozzetto – e stiamo progettando diverse produzioni musicali. Siamo aperti ad accogliere tutti i generi musicali. Al momento stiamo portando avanti il rap, il pop, il trap, e stiamo studiando un nuovo genere, il pop-rap, che in pratica è un trap più melodico. 
Alla domanda “cosa spinge l’associazione a fare tutto questo” la risposta è stata: «Certamente l’amore per la musica. La musica è la nostra vita e vogliamo aiutare tanti ragazzi ad avvicinarsi a questo mondo e ad innamorarsi di questa arte».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *