ZonaFranca

Chiede il vaccino per il nonno e Draghi risponde

Autore:

Condividi

Stiamo ancora alle prese col Covid, coi colori che limitano la nostra quotidianità e con i vaccini che dovrebbero consentirci di fronteggiare meglio questo nemico invisibile che da due anni ci tiene in pugno. Sappiamo quanto la burocrazia e l’organizzazione non sempre ottimale abbiano creato disagi ai cittadini fra prenotazioni, numeri verdi, timori di effetti collaterali… un cittadino paternese, che preferisce rimanere anonimo, ha inviato una mail alla Presidenza del Consiglio dei ministri per segnalare un ritardo nella somministrazione del vaccino all’anziano nonno. Pare che quest’ultimo necessitasse del vaccino a domicilio e il nipote (che si occupa del nonno) non riusciva ad ottenere questa somministrazione, pertanto ha segnalato le lungaggini e i ritardi alla Presidenza che ha prontamente risposto (di seguito la mail di risposta) e pare che all’anziano nonno il vaccino sia stato somministrato pochi giorni dopo la risposta. Ci consola sapere che, ogni tanto, dall’alto qualcuno risponda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *