ZonaFranca

Seconda edizione per il Premio “Giulio Crimi”. Tre premiati d’eccezione

11

Autore:

Condividi

Si è svolta presso la sala della biblioteca comunale “G.B. Nicolosi” di Paternò la cerimonia di premiazione della seconda edizione del premio intitolato a “Giulio Crimi”, illustre tenore Paternese. L’evento, presentato dal giornalista Mario Consalvo, è stato organizzato dall’Associazione “Musica&Movimento” con la collaborazione del Comune di Paternò e della Pro Loco. Il premio intitolato a “Giulio Crimi”, in memoria all’illustre tenore Paternese, è finalizzato a trasmettere messaggi di carattere culturale e artistico che siano di esempio ai giovani. Nel corso della serata sono stati premiati quegli artisti, in campo musicale, che si sono distinti per doti canore, compositive ed intellettuali . Si tratta di artisti che hanno portato le loro professionalità nel mondo, inserendo in alcuni casi anche elementi “tradizionali” (ad esempio la canzone in dialetto) nella loro musica, collocandosi così su una linea di filiazione storica o ideologica con la ricerca sul campo, il folk revival, il lavoro sugli strumenti musicali popolari o sulle modalità espressive e stilistiche della musica di tradizione orale. 
A ricevere il prestigioso riconoscimento sono stati il soprano Daniela Schillaci, il tenore Antonio Signorello ed il maestro Salvatore Pino.
Soddisfatto il presidente dell’associazione “Musica&Movimento”, Gianluca Cozzetto che ha così dichiarato: «È stato un evento piacevole da realizzare. Sappiamo già, viste le preparazioni dello scorso anno, il protocollo da seguire. Dal punto di vista dello studio su Giulio Crimi, come si è detto durante la premiazione, abbiamo lavorato e scavato sul passato del tenore. Abbiamo messo un altro tassello a favore di questo premio per farlo diventare negli anni sempre più ricco e completo. Il fine di questo premio è dare un riconoscimento ad artisti e talenti del territorio che si sono distinti in ambito musicale e che portano il nome di Paternò in giro per il mondo».  

Una delle sorprese di quest’anno è stato il collegamento con la nipote di Giulio Crimi, Gabriella Crimi. «Siamo riusciti – continua Gianluca Cozzetto – a metterci in contatto con una stretta parente di Giulio Crimi, nello specifico la nipote, che vive in Brasile e che è stata in videocollegamento con noi durante la premiazione. Possiamo dire che questa è stata un’altra chicca dell’edizione di quest’anno».  

Molto toccante la presentazione del video musicale in occasione del progetto bambini per l’Ucraina. «L’associazione è sensibile a tematiche forti come quelle che stiamo vivendo in questo contesto storico. Come associazione musicale non potevamo fare che musica e quindi abbiamo realizzato un brano che parlasse dei bambini che stanno soffrendo tantissimo in questa orribile guerra in Ucraina. Il ricavato della vendita di questo brano andrà ad un’associazione che aiuta i bambini, i quali purtroppo durante questa guerra sono rimasti orfani e senza affetti. Il brano è già disponibile su Youtube e si può scaricare ed ascoltare su bandcamp. Il titolo è “dormi che il mondo fa la pace”». 

Molto emozionata il soprano Daniela Schillaci che ha così dichiarato: «è stato molto emozionante, da paternese, ricevere un riconoscimento intitolato a Giulio Crimi, un grande paternese. Una cosa mi ha sempre colpito della voce di Giulio Crimi è il sole all’interno della voce, è una cosa che spesso è comune nei cantanti siciliani e devo dire che è una cosa che mi emoziona molto perché anche di me viene detto che ho il sole nella voce, quindi sono veramente felice ed onorata di aver ricevuto questo premio». 

Presenti alla cerimonia gli assessori Francesca Chirieleison e Salvo Comis , la coordinatrice delle attività culturali Francesca Putrino, il capo sette dell’Ufficio Cultura, l’arch. Anna Caruso.

Così come ricordato anche durante la premiazione, tra i prossimi progetti culturali dell’associazione “Musica&Movimento” spicca la “Festa della Musica Europea” in programma il prossimo 21 giugno presso piazza Umberto a Paternò.